SUMMER TRAIL

NEWS

Ricerca nel sito


Cenni Storici

 

Al km 1,500 il percorso entra nel Parco dei Boschi di Carrega, 1260 ettari di vegetazione ricca di fiumiciattoli e specchi d’acqua che ne fanno un habitat naturale per la fauna del luogo: un vero gioiello naturalistico a pochi passi dalla città.

 

Dal km 5,500 in poi, si esce dal Parco per arrivare al km 18,000 all'antico passo denominato Calanco della Culla. Oggi è uno strettissimo calanco che unisce Monte Bastia a Località Bovaia, un'antica via di collegamento per mercanti e viandanti, nonché scorciatoia per le popolazioni della zona.

 

All'uscita del calanco si può ammirare sulla nostra destra la Torre del Boriano, collocata sopra l'abitato di S. Vitale Baganza, antica torre del cinquecento, avamposto di osservazione, baluardo difensivo che domina la vallata sul torrente Baganza da un lato e le colline fin oltre il fiume Taro dall'altro.

 

Sul percorso della gara corta, al Km 8,500 circa e della gara lunga al Km 20,500, in località Castellaro si trova l'Oratorio della Beata Vergine, già noto nel 1230 e ricostruito ai primi del Settecento, meta in passato di ex voto. Poco distante dall'oratorio vi sono i resti possenti dell'Acquedotto quattrocentesco, costruito pare dai Sanvitale e ristrutturato poi dai Farnese, chiamato 'ponte della nave', sotto il quale passeranno entrambe le gare.